PATEMI

INVASION

CHASING NEMO

Chi siamo

Live Game Roma

 

LIVE GAME ROMA è un’associazione culturale fondata da un gruppo di persone accomunate dal desiderio di raccontare belle storie e di far vivere, durante l’esperienza di gioco, delle emozioni forti e coinvolgenti. Veniamo da pregresse attività di gioco di ruolo, alcuni di noi dal cinema, altri da professioni tecniche, e cerchiamo di mettere assieme le nostre esperienze per creare dei momenti di interazione unici ed irripetibili.

Crediamo vivamente nel valore di realizzare una rete di collaborazione con le varie associazioni presenti sul territorio, con lo scopo di dare una scelta più ampia e la possibilità di partecipare ad ogni evento, attraverso un calendario pianificato e concordato con tutte le associazioni.

L’idea che spinge LIVE GAME ROMA è la novità, una crescente e costante introduzioni di innovazioni che rendano l’evento sempre più coinvolgente e interessante, unita alla sorpresa, sperimentando varie tipologie di gioco, con varie ambientazioni (e un certo occhio di riguardo per la fantascienza, il fantastico e l’horror – che sono i nostri generi letterari preferiti) in luoghi che in qualche modo riescano ad emozionare prima noi organizzatori e sicuramente anche voi giocatori.

CHE COSA SONO I LARP?

Il gioco di ruolo dal vivo (abbreviato in GRV, in inglese LARP, Live Action Role-Playing) è una forma di gioco di ruolo in cui i partecipanti interpretano fisicamente i personaggi con il proprio agire, rappresentando le situazioni fittizie nello spazio reale che li circonda.

I partecipanti al gioco interpreteranno fisicamente dei personaggi, inventati o ispirati a libri, film e fumetti, che con le proprie azioni rappresentano delle situazioni fittizie nello spazio reale che li circonda. Per accentuare l’immedesimazione vengono utilizzati costumi, equipaggiamento e scenografie in tema con l’ambientazione del gioco.

LARP E TEATRO

Il LARP condivide moltissime caratteristiche con la recitazione teatrale.
Si può considerare un’attività ludica di forma teatrale e individuarvi un genere artistico nel campo del teatro ludico. E’ opportuno sottolineare che il gioco di ruolo dal vivo non prevede un pubblico ed è a esclusivo uso e consumo dei partecipanti.
Ogni azione e conseguente reazione, quando questo è possibile, viene rappresentata realisticamente, per lasciare sempre maggiore spazio alla rappresentazione scenica.

Nel gioco di ruolo dal vivo ogni partecipante interpreta il ruolo di un personaggio in un mondo o situazione immaginaria ma, a differenza del gioco di ruolo tradizionale, le azioni non vengono solo descritte ma devono essere rappresentate fisicamente.
Un duello o una battaglia possono, ad esempio, essere rappresentati in maniera realistica, inscenando una vera e propria lotta (senza dimenticare, com’è ovvio, le regole di sicurezza, che ogni gruppo stabilisce più o meno rigidamente), durante la quale verranno utilizzate ricostruzioni di armi e/o coreografie marziali.

IMPROVVISAZIONE LUDICA

Il LARP si può paragonare ad una “improvvisazione ludica”: i giocatori/attori hanno un canovaccio, costituito dal background del proprio personaggio, dai suoi obiettivi e dalle sue caratteristiche; devono rispettare alcune regole ma ignorano la maggior parte degli obiettivi e delle caratteristiche dei personaggi altrui.

Il regista della situazione è il “master” o “narratore”; esso o essi dirigono il gioco ma, a differenza di un regista teatrale, si limiteranno ad osservare, rispondendo alle domande dei giocatori e garantendo lo svolgimento del gioco, senza interferire nelle decisioni individuali dei giocatori.

Il/i master si integrano con la struttura narrativa del gioco ed interpretano, a loro volta, il ruolo di un personaggio, genericamente utile a far ruotare la macchina del gioco e dare talvolta il via agli eventi.

FREEFORM

Nell’ultima decina d’anni, nei giochi di ruolo dal vivo si è diffuso il termine “freeform”, termine derivato dai giochi di ruolo da tavolo che non hanno un sistema fisso di regole, ma vengono create in genere dal master come generiche linee guida, cercando di dare in questo modo massima libertà interpretativa ai giocatori.
Originariamente tale termine serviva a descrivere quei LARP con sistemi di regole, quasi sempre minime, “autoprodotti” dagli stessi registi e giocatori.

Successivamente “freeform” ha assunto un significato talmente generico da essere associato a qualsiasi tipo di gioco di ruolo dal vivo e che non sia collegato in termini di regole a un gioco di ruolo cartaceo.

Anche i cosiddetti Murder party (giochi teatrali che coinvolgono il pubblico nel ruolo di investigatori in un giallo interattivo con gli attori come indiziati) sono considerati una forma di LARP.

Le manifestazioni più importanti sono il Mittlepunkt in Germania e il Knudepunkt in Danimarca, Norvegia, Svezia e Finlandia.

Esistono infine diverse filosofie di intendere questo genere di Larp, tra i più importanti ricordiamo i Jeepform, il movimento sperimentale norvegese, e il movimento finlandese di immersione interpretativa.

I NOSTRI PARTNER